Spaghetti allo scoglio ed “erbacce”

 

 

 

 

La Vecchia Sirena propone...

 

Spaghetti allo scoglio ed “erbacce”

 

chiariamo subito che per erbacce intendo la portulaca (o porcellana) che è una piantina

che si trova ovunque ed è anche infestante ma saporita e con tante belle proprietà.

 

 

 

Ingredienti per 4 persone:

- ometto di mettere i grammi della pasta che ognuno fa come vuole...

- 800gr cozze e vongole fresche (meglio) o congelate ma con guscio

-150gr di gamberetti già sgusciati

-uno scalogno

-uno spicchio d'aglio

300 gr pomodorini freschi

-qualche fettina di arancio (tipo navel) non trattato

-vino bianco per sfumare

-pizzico pepe nero (si può omettere)

-un mazzetto di portulaca (da usare solo le foglie)

-2 foglie di salvia fresca

Come si fa:

soffrittino di scalogno con 2 cucchiai olio in padella antiaderente e fuoco basso;

appena appassisce aggiungere lo spicchio d'aglio schiacciato, aggiungere la portulaca;

a parte far aprire le cozze e le vongole e tenere in caldo.

Aggiungere in padella i pomodorini a pezzetti e alzare la fiamma;

appena appassiscono aggiungere cozze, vongole e gamberetti e sfumare con un goccio

di vino bianco. Togliere lo spicchio d'aglio.

Far cuocere gli spaghetti (io ho usato spaghetti integrali Rummo – molto saporiti) e scolarli

molto al dente per poterli portare a cottura in padella con il sugo.

Aggiungere le fettine di arancia, il trito di salvia, ultima rigirata e impiattate pure!